La nostra delegazione


Il 13 settembre 2010 si è costituita a Fossano la locale Delegazione dell'Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco Volontari, composta innanzi tutto dai membri stessi del Distaccamento VVF: è stata presentata ufficialmente al pubblico il 17 novembre 2010 attraverso un’affollata conferenza stampa, tenutasi presso la Sala Rossa del Comune di Fossano.

L'Associazione Nazionale, costituita nel 1970 ed eretta in Ente Morale con DPR 18/12/1972 n.1160, è priva di qualunque carattere politico, è senza fine di lucro ed ha tra i suoi scopi principali così come previsto dallo Statuto:

 

 


- Promuovere il potenziamento delle risorse a favore dei Distaccamenti Volontari dei VVF

- Sviluppare l'attività del volontariato tramite studi, dibattiti, coinvolgimento dell'opinione pubblica

- Rendersi intrerprete delle esigenze dei soci presso le Autorità competenti

- Promuovere legami tra tutti i Vigili del Fuoco

- Svolgere compiti di muta assistenza a favore degli iscritti


Guidata dal Cav. Gran Croce Comm. Gino Gronchi, rappresenta oltre 7000 Vigili del Fuoco Volontari distribuiti sull'intero territorio nazionale. Ha inoltre propri componenti nell'apposita commissione di studio istituita per la categoria presso il Ministero degli Interni.

La Delegazione rappresenta la componente Associativa del Corpo Nazionale. Possono aderire all'Associazione anche i simpatizzanti del Distaccamento e il personale non operante.

Gli obbiettivi perseguiti dalla nuova Delegazione fossanese riflettono in ambito locale gli stessi dell'Associazione in campo nazionale. Precisiamo che il Distaccamento di Fossano dispone unicamente di personale volontario, organizzato in modo da garantire l'operatività 24 ore al giorno. L'allertamento viene effettuato dalla centrale operativa del 115 tramite i cercapersone: in questo modo una squadra è pronta ad intervenire nel giro di pochi minuti.

E' bene ricordare a tal proposito che tutto il territorio della "Granda", ad eccezione del Comando di Cuneo e delle caserme di Mondovì, Alba, Saluzzo, oltre all'aeroporto di Levaldigi, è coperto da volontari che garantiscono con il loro operato il "soccorso tecnico urgente".